JUVENTUS NEXT GEN - PERGOLETTESE. 1 - 1

02 Ottobre 2022

JUVENTUS NEXT GEN – PERGOLETTESE 1 – 1
Reti: p.t. 47’ Besaggio su rig.; s.t. 17' Varas su rig.

JUVENTUS NEXT GEN (4-2-3-1): Garofani; Barbieri, Nzouango, Muharemovic,Verduci; Zuelli (35'st Compagnon),Barrenechea (19'st Sersanti); Cudrig (19'st Iling), Besaggio (41'st Palumbo),Rafia (41'st Da Graca); Pecorino.
A disp. Raina,Senko, Sekulov, Mulazzi, Bonetti, Iocolano, Lipari, Cerri, Turicchia, Citi.
All. Massimo Brambilla


PERGOLETTESE (3-5-2): Soncin; Tonoli (42'pt Lucenti), Arini, Lambrughi; Bariti, Andreoli, Artioli (30'st Piccinini), Varas, Villa; Abiuso (30'st Guiu Vilanova), Iori (23'st Vitalucci).
A disp. Rubbi, Cattaneo. Bevilacqua, Gabelli, Mazzarani, Corti, Cancello, Figoli, Ruani, Verzeni.

All. Alberto Villa

ARBITRO: sig. Antonio Di Reda della sez. di Molfetta

AMMONITI: Pecorini, Arini, Barrenechea, Muharemovic, Guiu Vilanova, Vitalucci
ESPULSO LUCENTI al 27'st per doppio giallo
NOTE: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, angoli 5 - 6, rec. 4 +3

La Pergolettese ottiene il suo primo punto in trasferta, inaugurando così con un risultato positivo la prima panchina gialloblù di Alberrto Villa. Un pareggio ottenuto al termine di una gara in cui l’ha vista andare sotto di un rete nei minuti di recupero del primo tempo,a causa di un calcio di rigore molto generoso, realizzato da Besaggio, per un presunto fallo di Villa su Rafia. Fino a quel momento la gara è stata in totale controllo dei giocatori cremaschi che hanno rintuzzato senza troppi affanni, gli attacchi portati dai pienontesi. E quando il pallone riusciva a bucare la difesa gialloblù, c’e’ stato sempre un attento Soncin a sbrigliare qualsiasi pericolo. Anzi chi è andata più vicina al gol è stata la Pergolettese, grazie a un colpo di testa di Abiuso che ha sfiorato l’incrocio dei pali. Purtroppo sul finire del tempo una distorsione ha costretto TonolI a chiedere il cambio. La rabbia per il torto subito, ha dato quella carica in più a Villa ( alla 100a gara in serie C) e compagni, che hanno impeversato sin dal fischio d’inizio della ripresa nella metà campo avversaria, obbligando i bianconeri a chiudersi a difesa del vantaggio. Subito una grossa occasione per pareggiare è arrivata sui piedi di Abiuso che di corsa davanti a Garofani ha messo incredibilmente a lato un delizioso pallone crossato da Bariti. Poi Artioli ha sfiorato il palo su punizione e Varas di testa ha messo a lato da un metro dalla porta avversaria. L’attivissimonVaras è andato poi a recuperare un pallone sulla linea di fondo con Cudrig che ha pensato bene di metterci la gamba e atterrarlo: fallo inutile ma rigore ineccepibile. Dal dischetto, lo specialista Varas, ha ricordarto a tutti di essere ancora infallibile dagli undici metri. La gara in quel nomento è nelle mani dei ragazzi di Villa. Iori pecca di egoismo andando a calciare in porta dal limite, senza avvedersi di Andreoli libero sulla sinistra e pronto a calciare a rete. Nel momento di massimo sforzo per pervenire al raddoppio, Lucenti si becca però il secondo giallo andando a farsi la doccia in anticipo. A quel punto la gara cambia incipt. Juvenrtus che riacquista coraggio e Pergolettese col coltello tra i denti per difendere il patreggio guadagnato. Unico grosso brivido all’89’ quando Compoagnon ha calciato in porta con potenza: Soncin si è opposto coi guantoni, la palla è arrivata a Palumbo che davanti alla porta ha colpito la traversa. Punto accolto con soddisfazione dall’entourage gialloblù ,anche se con un pizzico di rammarico per la mancata occasione di conquistare l’intera posta. Mercoledi’ si torna in campo per il primo turno di Coppa Italia con il Sangiuliano City (Voltini ore 14:30), mentre domenica big match casalingo con la corazzata Padova (Voltini ore 14:30).

SPONSOR