MATTEO ABBATE:"COL PADOVA SERVIRA' UNA GRANDE PRESTAZIONE, DA VERA PERGOLETTESE."

25 Novembre 2023

Prima Squadra

I numeri fanno paura: 9 vittorie, 5 pareggi e 0 sconfitte; 24 reti realizzate e solo 9 incassate, difesa meno battuta del girone, a pari merito con quella del Mantova. Questo è il Padova degli ex LUCA VILLA e KEVIN VARAS, che dovrà affrontare la Pergolettese nel posticipo di lunedi’ sera (Voltini, ore 20:45). Padova che in questa fase della stagione sta duellando con il Mantova per il primato in classifica. I patavini si presentano a questo incontro con l’assenza dell’attaccante Simone Russini, vittima di un infortunio al legamento del crociato,che lo costringerà a sottoporsi a un intervento chirurgico e stagione praticamente terminata (auguri allo sfortunato calciatore per un pronto recupero), ma la rosa a disposizione di mister Torrente è di talmente alta qualità che le scelte a sua disposizione sono tante da avere solo l’imbarazzo su chi far scendere in campo. I gialloblù cremaschi invece arrivano a questo match in un momento difficile, per le 5 sconfitte rimediate nelle ultime sei gare, che l’hanno fatta precipitare ai margini della zona playout, ora distante di un solo punto. Mister Matteo Abbate (squalificato e sostituito in panchina dal secondo Giacomo  Curioni) dovrà risolvere alcuni problemi di formazione, con cui sta convivendo dall’inizio del campionato.  Squalificato Piccinini, il candidato naturale per il ruolo di esterno sinistro dovrebbe essere assegnato all’esperto  Alessandro Lambrughi. A centrocampo qualche problema fisico l’ha accusato Matteo Figoli, che rimane un dubbio sulla sua disponibilità per questo match. In attacco si sta avvicinando il rientro dei due infortunati da lungo tempo Felicioli e Piu, ma la lunga assenza dai campi da gioco inducono prudenza allo staff per il loro immediato utilizzo. Nelle parole di mister Abbate le preoccupazioni per questo impegnativo match.
“Giochiamo contro i primi in classifica, quindi sarà una partita difficilissima, ma questo è ovvio e banale. Noi, in questo momento, dobbiamo assolutamente ritrovare quelle sicurezze che ci hanno contraddistinto fino a poche partite fa: la voglia di lottare,  di stare sul pezzo, di non  mollare nessuna palla, di non dare per scontato niente e rimettere un pò insieme quelle che sono le nostre giocate e i nostri concetti quando abbiamo la palla. Abbiamo bisogno di una prestazione di grande livello, a prescindere da come poi sarà il risultato della partita. Poi vedremo alla fine della gara, se saranno stati più bravi loro, gli stringeremo la mano.”

In un mese la squadra ha un dissipato tutto il vantaggio che aveva accumulato dopo un inizio di stagione positivo. Hai fatto un'analisi sulle possibili cause?.

“Secondo me è un mix di tante cose, non c'è una causa scatenante singola ed è questo che ha reso tutto più difficile. E’ chiaro che dobbiamo invertire la rotta e lo dobbiamo fare velocemente, perché a forza di sentire tante spiegazioni le giornate passano e dopo ci si può trovare in situazioni non buone. Abbiamo già sprecato troppe partite e dobbiamo tornare a fare punti. Anche se lunedi’ sarà una impresa, vogliamo fare una prestazione di grande livello, una prestazione da Pergolettese.”

 Anche domenica scorsa a Novara la squadra ha dominato fino al gol del vantaggio, poi è come se si fosse seduta e quando non ha l’iniziativa del gioco, ma lo subisce, va’ in difficoltà.

“Infatti dobbiamo tornare a difendere tutti insieme: questo secondo me è quello che ci sta mancando ultimamente. Dobbiamo tornare a essere una squadra solida, essere una squadra che quando non ha la palla, deve avere uno spirito diverso da quello che abbiamo avuto nelle ultime  partite: voglio vedere un atteggiamento diverso in fase di non possesso.”

Mancherà Piccinini squalificato, le condizioni di Tonali, uscito malconcio da Novara? E quando rivedremo Felicioli e Piu?
“Piccinini è squalificato e abbiamo anche qualche problema fisico con un paio di giocatori acciaccati. Dobbiamo capire bene chi possiamo mandare in campo e in quali condizioni. Non so se per questa partita riusciamo a recuperare Felicioli e Piu, che si sono riuniti col gruppo da poco dopo il lungo stop e dobbiamo valutare le loro condizioni.  Un mio rammarico è quello di non aver mai avuto la rosa completa a disposizione, ma è inutile pensarci adesso, andiamo ad affrontare il Padova con la determinazione di fare una grande gara davanti ai nostri tifosi.”

SPONSOR